La storia del Maestro Tokujiro Namikoshi

Tokujiro_SamuraiTokujiro Namikoshi nacque il 3 novembre del trentottesimo anno dell'epoca Meiji (1905) a Tadotsu, città della prefettura di Kagawa. Molti lo ricorderanno, quello fu l'anno in cui il Giappone sconfisse la grande Russia; la vittoria provocò grande euforia e in tutto il paese si continuava a ripetere : "Il Giappone ha vinto la guerra contro la Russia".
Tokujiro aveva due fratelli maggiori e un fratello e una sorella minori. Nacque il 3 novembre, giorno in cui attualmente in Giappone si festeggia la `Giornata della cultura; a quei tempi invece, si celebrava una ricorrenza ancora più importante: il compleanno dell' imperatore allora in carica.
I genitori lo chiamarono "Tokujiro" ispirandosi al nome del nonno materno, il quale era stato un valoroso samurai. Tokujiro crebbe nell'agiatezza economica fino al settimo anno di età.
Eikichi, il padre di Tokujiro, gestiva un'azienda produttrice di ombrelli; vi lavoravano circa quindici artigiani e faceva affari in tutto il territorio giapponese, da Hokkaido fino alla Manciuria. Ma nel quarantaquattresimo anno dell'epoca Meiji (1911), un lungo periodo di piogge portò l'azienda al fallimento.
Ora penserete: "Con un lungo periodo di piogge c'è forte domanda di ombrelli, quindi gli affari per una ditta di ombrelli vanno a gonfie vele." In realtà all'epoca non era così: gli ombrelli erano fatti di carta e dopo aver messo la carta sopra l'intelaiatura si doveva lasciarla asciugare; ma con la pioggia gli ombrelli non si asciugavano. Fu così che, pur avendo ricevuto un grosso ordine dalla Manciuria, l'azienda non riusci' a consegnare la merce entro la data prefissata; a causa poi di un grosso debito fatto per procurare le materie prime, andò in fallimento. È proprio paradossale: un'azienda che produceva ombrelli fallita a causa della pioggia!
Così Eikichi, rivolgendosi alla moglie Masa, disse: "A questo punto non possiamo più rimanere a Tadotsu. Che ne dici se ci trasferiamo in Hokkaido e ricominciamo da zero?"
Masa: "In Hokkaido? Perché proprio in Hokkaido?"
Eikichi: "In comune mi hanno detto che stanno cercando persone disposte a trasferirsi in Hokkaido per i lavori di bonifica. E poi sarebbe meglio anche per i bambini: in Hokkaido, dove ci sono grandi spazi, crescerebbero serenamente. Sappiamo entrambi che farà freddo, ma avremo casa e lavoro; vedrai che non soffriremo la fame. Immagino che non sarà facile, ma vorrei che tu e bambini seguiste."
Masa: "Che sia in Hokkaido o in ogni altra parte del mondo, noi verremo con te. Se rimaniamo uniti, ce la caveremo: qualunque cosa faremo, ovunque andremo. Io e bambini ti seguiremo sempre."

logo piccolo

Dove siamo

A.P.S. Istituto di discipline bionaturali Denis Binks
Via Pan, 18 (sopra la fermata della metro B di Pietralata)
1° Piano
00158 Roma

Contattaci

telefono: 3496937211 - 3393313346
Email: scuola@apis.it

Seguici su:

Newsletter

Orari segreteria

martedì dalle 9.00 alle 13.00  telefono 3496937211 (informazioni e visite in sede)
mercoledì dalle 9.00 alle 13.00  telefono 3496937211 (informazioni e visite in sede)
venerdi dalle 9.00 alle 13.00  telefono 3496937211 (informazioni e visite in sede)