FIS

 Federazione Italiana Shiatsu
Verbale dell’Assemblea Ordinaria FIS – 19 giugno 2010

L’anno 2010 il giorno 19 del mese di giugno, alle ore 10, in Milano, presso il Centro Congressi dell’Hotel Michelangelo, si è riunita, in seconda convocazione, l’Assemblea Ordinaria della Federazione Italiana Shiatsu.Assume la presidenza dell’Assemblea il Presidente della Fis, Giuseppe Montanini il quale constata che l’Assemblea è validamente costituita. Fabio Rao viene nominato Segretario.
Ordine del Giorno:

 

  1. Relazione del Presidente
  2. Relazione del Tesoriere e del Revisore dei Conti sul bilancio consuntivo 2009
  3. Votazione bilancio consuntivo 2009
  4. Relazione del Tesoriere e del Revisore dei Conti sul bilancio preventivo 2010
  5. Votazione bilancio preventivo 2010
  6. Ipotesi di riunificazione delle sigle Shiatsu in Italia
  7. Modifiche al Regolamento per accordi nazionali
  8. Modifiche al Codice Deontologico
  9. Ratifica curriculum di ammissione all'Esame Fis
    10.  Esame Fis presso le Scuole
    11.  Notifica accordo con Namikoshi Shiatsu Europe
    12.  Ratifica procedure del Collegio dei Probiviri
    13.  Ratifica Codice Etico
    14.  Elezione delle cariche sociali (Presidente, Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri e Revisori dei Conti)
    15.  Eventuali e varie

 Punto 1 dell’O.d.G.: Relazione del Presidente 

Allocuzione del presidente: riferimento al punto di svolta per la FIS. Siamo arrivati alla vigilia di un grande cambiamento, assolutamente necessario. Molte cose sono già cambiate e la Fis ha bisogno di una nuova struttura, più professionale. L’aspetto amministrativo, contabile e di relazione con i soci e con l’esterno è fondamentale e la Fis si deve attrezzare in modo nuovo. Sotto questi aspetti abbiamo avuto molte carenze negli anni passati a cui dobbiamo assolutamente porre rimedio. Inoltre l’attuale movimento di unione tra le varie sigle dello Shiatsu e l’ingresso degli operatori Namikoshi nella Fis, impone una profonda ristrutturazione.
Il Presidente delinea gli aspetti fondamentali dell’attuale quadro istituzionale ed associativo:
-        Punto di svolta: una serie di elementi ci indicano la necessità di un cambiamento: c’è la necessità di lavorare in modo sempre più approfondito, perché lo Shiatsu sia una professione e l’operatore shiatsu un professionista riconosciuto, con una sua identità chiara e definita.
-        Crisi economica e riferimento a statistiche fatte in Regione Toscana: i dati della Regione hanno evidenziato una netta riduzione del ricorso alle tecniche alternative da parte della popolazione a seguito della crisi economica. Si tratta di una crisi che colpisce tutti e non solo lo shiatsu. Ma proprio per l’esistenza della crisi, è necessario diminuire le spese e rafforzare la nostra azione di pubblicizzazione e sviluppo dello shiatsu.
-        C’è la necessità di una nuova struttura organizzata e professionale, anche per il processo di unificazione delle sigle nazionali (alcune già dentro la Fis dal convegno di Grado, altre che stanno organizzandosi e decidendo di confluire). Per questo, con dispiacere, riteniamo necessario chiudere la sede storica di Milano ed istituire una figura manageriale a sostegno della segreteria e della nuova e complessa realtà strutturale della FIS. Quindi apertura di una sede, solo amministrativa a Roma, meno costosa e utile per la vicinanza al mondo politico, ai media e alle istituzioni. Per la figura manageriale che abbia anche la capacità di mantenere contatti con il mondo istituzionale e dei media, si riferisce all’assemblea che il direttivo ha già avuto contatti positivi. Inoltre abbiamo la possibilità di avere una segretaria che verrà assunta per i primi quattro mesi con contratto a progetto interamente finanziato dalla Regione Lazio e che in caso di esito positivo potrà essere assunta con contratto di apprendistato, usufruendo di ulteriori bonus regionali e fiscali. Si chiede l’approvazione dell’assemblea di questo difficile e complesso cambiamento e si chiede il sostegno e l’incoraggiamento di tutti i soci.
-        Convegno-Stati Generali COLAP di Ottobre (22) a Roma (Villa Miani, Monte Mario), importante manifestazione per la quale come IAS e come FIS abbiamo preso un importante spazio espositivo e per la quale dovremo garantire una importante presenza di operatori. Sarà, come sempre, la più importante “vetrina” del mondo delle libere professioni non ordinistiche, dinanzi al mondo politico e dei media.
-        Accordi con le altre associazioni di shiatsu e possibilità di arrivare ad un Convegno unitario nel 2011, probabilmente a Rimini. Entro questo anno 2010 altre associazioni potrebbero confluire nella Fis e sono possibili ulteriori accordi per iniziare, fin da questo autunno ad operare insieme alle altre più importanti sigle dello shiatsu, per arrivare ad un convegno 2011 unitario e poi, si spera, ad una definitiva unificazione. Questo movimento comprende le associazioni di operatori, di insegnanti e di scuole, in particolare Cites, Fnss, Assi e Cos.
          Domanda (G. Fusaro) in questa grande “fusione” tra le varie sigle dello Shiatsu si deve preservare il patrimonio storico e culturale >>
            R: le vecchie associazioni non scomparirebbero del tutto. Conserverebbero identità e logo, inserendosi in un nuovo contenitore che ne rispetterebbe le diversità. Si dovrà poi decidere se trasformare lo statuto della Fis o creare una nuova associazione, questo dipenderà anche dall’esito della domanda della Fis di essere inserita nell’elenco delle associazioni presso il Ministero di Giustizia (iter attualmente ancora in attesa del parere del Cnel).
-        La Federazione Austriaca e la FIS hanno ratificato l’accordo di riconoscimento reciproco degli operatori. Importante accordo perché come è noto, in Austria lo shiatsu è regolamentato con legge e gli operatori della Federazione Austriaca hanno la possibilità di essere iscritti come professionisti riconosciuti senza particolari difficoltà.
-        ESF ed ISN, dopo gli incontri avvenuti al nostro Convegno di Castelfusano, sono proseguiti i colloqui e confidiamo in ulteriori avvicinamenti. 

Punto 2 dell’O.d.G.: Relazione del Tesoriere e del Revisore dei Conti sul bilancio consuntivo 2009
Il Tesoriere, Dorotea Carbonara, presenta e descrive nei dettagli il bilancio consuntivo 2009 riportato in allegato. 

Punto 3 dell’O.d.G.: Votazione bilancio consuntivo 2009
Dopo ampia ed approfondita discussione il bilancio consuntivo 2009 viene approvato all’unanimità. 

Punto 4 dell’O.d.G.: Relazione del Tesoriere e del Revisore dei Conti sul bilancio preventivo 2010
Il Tesoriere, Dorotea Carbonara, presenta e descrive nei dettagli il bilancio preventivo 2010, riportato in allegato, evidenziando che si tratta di un bilancio conservativo e prudenziale che tiene conto di una stima delle entrate basata principalmente su dati ormai consolidati relativamente a Convegno e quote di iscrizione. Rileva la presenza del fondo di accantonamento soci come novità. Preoccupa il visibile calo nelle iscrizioni.

L'Assemblea da il benvenuto al Rag. Chiampo dello Studio Gamma che ha ricevuto l'incarico di gestire la contabilità della Federazione ed ha collaborato con il tesoriere nell'elaborazione del bilancio preventivo.

L'Assemblea saluta il Dott. Zaccaria e lo ringrazia per il lavoro svolto a favore della Fis in tutti questi anni e per la grande competenza e l’affetto con il quale ha sempre collaborato con noi. Il Presidente evidenzia che la chiusura della attuale sede e la creazione di nuova segreteria amministrativa presso la sede legale con nuovo personale, consente di realizzare un risparmio oltre che una nuova organizzazione.

Osservazioni di Germana Fruttarolo sulle spese sito.
Nella risposta si evidenzia che effettivamente abbiamo subito una perdita economica con l’attuale sito, che non funziona come dovrebbe. Il direttivo uscente ha inutilmente tentato di ottenere dall’attuale fornitore quelle modifiche necessarie a garantire la necessaria efficienza. Verificata l’impossibilità di migliorare il sito attuale, il direttivo ha deliberato di procedere alla realizzazione di un nuovo sito, peraltro necessario anche per le importanti modifiche alla struttura della Fis con l’ingresso delle nuove associazioni. 

Punto 5 dell’O.d.G.: Votazione bilancio preventivo 2010
Dopo ampia ed approfondita discussione il bilancio preventivo 2010 viene approvato all’unanimità.

Punto 6 dell’O.d.G.: Ipotesi di riunificazione delle sigle Shiatsu in Italia
Si propone all’Assemblea la ratifica del processo di unificazione, con conseguenti modifiche alla nostra associazione, avviato dalla Fis, che ha già portato alla confluenza di Apis, Ains, Uptersport, mentre proseguono i colloqui con Fnss, Cites, Assi e Cos al fine di arrivare alla creazione di un’unica associazione che comprenda insegnanti, operatori e, ove possibile scuole.
L'Assemblea approva all'unanimità questo processo e la linea politica delineata dal Presidente nella sua esposizione, anche con riferimento alla nuova struttura amministrativa. 

Punto 7 dell’O.d.G.: Modifiche al Regolamento per accordi nazionali 

Modifiche al Regolamento per il mutuo riconoscimento a seguito accordi nazionali di nuova creazione come riportate in allegato. All'art. 13 comma “c” viene aggiunta la frase: ” i soci che al momento della sottoscrizione”.
Assemblea approva unanimemente. 

Punto 8 dell'O.d.G.: Modifiche al Codice Deontologico

L'Assemblea, dopo dettagliato esame del testo ed ampia ed approfondita discussione, approva all’unanimità le modifiche come riportato in allegato. 

Punto 9 dell’O.d.G.: Ratifica curriculum di ammissione all'Esame Fis 

Il Consiglio Direttivo, come deliberato dall’Assemblea Ordinaria del 26/6/2009 sottopone alla ratifica dell’Assemblea il testo del curriculum di ammissione all'Esame Fis riportato in allegato.

 L'Assemblea, dopo dettagliato esame del testo ed ampia ed approfondita discussione, approva all’unanimità dando mandato al Direttivo di informare le associazioni di scuole e di renderlo esecutivo non appena possibile con le modalità che si riterranno opportune, tenendo conto anche delle particolarità ed esigenze delle scuole Namikoshi.

 Punto 10 dell’O.d.G.: Esame Fis presso le Scuole
Gabriella Poli, Presidente della CE uscente, espone all’assemblea i risultati della sperimentazione del nuovo esame, teorico/pratico Fis, per l’ammissione al RIOS e alla qualifica di soci professionisti, tenuto dalla Commissione Fis presso le scuole che ne abbiano i requisiti e ne abbiano fatto richiesta. La sperimentazione ha dato esiti molto positivi, consentendo alla Commissione Esami Fis di operare in modo approfondito e sereno, agevolata dal confronto con i direttori didattici delle scuole e se ne chiede la prosecuzione. E’ stato redatto dalla CE un Regolamento, con norme transitorie. Al testo proposto si richiede di aggiungere che se la scuola, presso la quale si fa l’esame, non abbia un numero sufficiente di insegnanti, (min 4), per effettuare la prova pratica, potrà “utilizzare” insegnanti “equiparati”, dei quali garantisca qualità ed affinità. Trattandosi di nuova regolamentazione la CE, si riserva di elaborare ed apportare le necessarie modifiche in itinere.

Domanda (Andreana Spinola): come ci si regola nel caso di uno studente che abbia completato l’iter formativo triennale, ma non abbia passato l’esame della scuola di provenienza? Dopo un’approfondita discussione si chiede all’assemblea di decidere se approvare nel regolamento dell’esame la dizione: “il candidato deve presentare un attestazione della scuola che riporti la formula: ha completato con successo il corso di formazione triennale” oppure “il candidato deve presentare un attestazione della scuola che riporti la formula: ha completato con successo il corso di formazione triennale, con la prova del superamento dell’esame della scuola, ove previsto dalla scuola stessa.”.

Assemblea si pronuncia a favore della seconda formula e approva unanimemente il regolamento transitorio, integrando l’articolo 6 del regolamento stesso con la seguente frase: “il Socio che chiede di essere ammesso agli esami FIS dovrà presentare una dichiarazione della scuola di provenienza di completamento dell’iter formativo triennale e di superamento dell’esame finale, ove previsto dalla scuola stessa”. L’assemblea demanda anche alla CE il compito e la possibilità di apportare modifiche al regolamento in corso di applicazione.

 Punto 11 dell’O.d.G.: Notifica accordo con Namikoshi Shiatsu Europe 

Viene presentato all’assemblea l’accordo Namikoshi Shiatsu Europe/Fis che prevede anche la confluenza nella Fis, degli operatori riconosciuti dalla Namikoshi e appartenenti alle associazioni italiane Namikoshi. Viene anche riferito all’assemblea che si sono aperte possibilità di accordi tra NSE e l’ISN

L’Assemblea approva unanimemente l’accordo FIS/NSE, come riportato in allegato con la seguente modifica: dove è scritto 18 giugno 2010 si legga 30 luglio 2010. Ciò per consentire alle scuole di concludere l'anno accademico 2009/2010.

A seguito dell’accordo NSE/Fis, sono stati stipulati accordi tra la Fis e l’Apis, l’Ains e la Upter Sport (associazioni Italiane di operatori Namikoshi), che vengono sottoposti all’approvazione dell’assemblea.

L’Assemblea approva unanimemente l’accordo Apis-Fis.
L’Assemblea approva unanimemente l’accordo Ains-Fis.
L’Assemblea approva unanimemente l’accordo Upter Sport-Fis. 

Apis, Avisn e Uptersport invieranno gli elenchi di tutti gli operatori che hanno concluso l'iter formativo e superato presso di loro l'esame professionale entro l'anno accademico 2009/2010 

Come previsto nelle modifiche al Regolamento approvate al punto 7 i loghi Apis, Ains e Uptersport potranno essere riportati sotto il logo Fis nelle pubblicazioni, sul sito e nelle varie comunicazioni. 

Punto 12 dell’O.d.G.: Ratifica procedure del Collegio dei Probiviri 

Si tratta di un passo formale necessario in quanto le esistenti regole procedurali del Collegio dei Probiviri devono essere chiaramente indicate e definite dallo Statuto e dal Regolamento.
Vengono pertanto confermate le regole procedurali per i procedimenti dinnanzi al Collegio dei Probiviri riportate in allegato, già esistenti, ma non ancora formalmente approvate e se ne chiede l’approvazione dell’assemblea.

L'Assemblea approva all'unanimità. 

Punto 13 dell’O.d.G.: Ratifica Codice Etico
Il Consiglio Direttivo, come deliberato dall’Assemblea Ordinaria del 26/6/2009 sottopone alla ratifica dell’Assemblea il testo del Codice Etico riportato in allegato.

 L'Assemblea, dopo dettagliato esame del testo ed ampia ed approfondita discussione, approva all’unanimità disponendo di pubblicizzarne il testo fra i Soci. 

Punto 14 dell’O.d.G.: Elezione delle cariche sociali (Presidente, Consiglio Direttivo, Collegio dei Probiviri e Revisori dei Conti) 

Viene ripresentata la candidatura di Giuseppe Montanini alla carica di Presidente. L’assemblea lo elegge all’unanimità con la sola sua astensione.
Presentano la propria candidatura e vengono eletti in blocco all’unanimità, con l'astensione dei candidati, al Consiglio Direttivo:

  • Maurizio Parini,
  • Alberto Giunta,
  • Alessandro Chiapperi
  • Valter Vico,
  • Barbara Allegrezza,
  • Luciano Ardesi,
  • Dorotea Carbonara,
  • Fabio Rao,
  • Danila Franceschini. 

Presentano la propria candidatura e vengono eletti in blocco all’unanimità al Collegio dei Probiviri:

  • Antonio Gatti,
  • Roberto Taverna,
  • Marco Bavaresco,
  • Germana Fruttarolo,
  • Ida Rosa Pevere,
  • Jesa Romani,
  • Stefania Schezzini. 

Viene eletta all’unanimità quale Revisori dei Conti:

  • Dott.ssa Antonella Maria Castelli 

Punto 15 dell’O.d.G.: Eventuali e varie 

L'Assemblea in vista della già deliberata chiusura della sede di Milano, all’unanimità saluta e ringrazia Marina Taverna e le tributa un applauso per il suo lavoro a favore della Fis e le esprime il dispiacere di non potersi più avvalere della sua opera e confida che vorrà rimanere con noi fino alla chiusura effettiva della sede di Milano, che avverrà presumibilmente alla fine del 2010.

Il Presidente, constatato che più nessuno chiede la parola, dovendosi di conseguenza considerare esauriti gli argomenti posti all’O.d.G., previa lettura ed unanime approvazione degli intervenuti del presente verbale, dichiara sciolta l’Assemblea Ordinaria alle ore 13:30 del giorno 19 del mese di Giugno. 

       Il Segretario                                                                                    Il Presidente

     (Fabio Rao)                                                                               (Giuseppe Montanini)

 

 

Federazione Italiana Shiatsu

Verbale di riunione del Consiglio Direttivo

19 giugno 2010 

L’anno 2010 il giorno 19 del mese di giugno alle ore 15 in Milano, presso l'Hotel Michelangelo, si riunisce il Consiglio Direttivo dell’Associazione “Federazione Italiana Shiatsu®”, avente sede in Roma, per discutere e deliberare sul seguente Ordine del Giorno: 

  1. Approvazione verbale precedente Consiglio Direttivo
  2. Nomine Commissione Esaminatrice
  3. Nomine Istituto Culturale: Direttore, Comitato Operativo e Comitato Tecnico Scientifico
  4. Altre nomine
  1. Incarichi dei Consiglieri
  2. Sito
  3.  eventuali e varie 

Assume la Presidenza della riunione il Presidente, Giuseppe Montanini, il quale constata: la presenza dei seguenti membri del Consiglio Direttivo:

  • ·Alberto Giunta,
  • ·Alessandro Chiapperi,
  • ·Barbara Allegrezza,
  • ·Danila Franceschini,
  • ·Dorotea Carbonara,
  • ·Fabio Rao,
  • ·Luciano Ardesi,
  • ·Maurizio Parini,
  • ·assente giustificato: Valter Vico
    e che nessuno dei presenti si dichiara non sufficientemente edotto su quanto è stato posto all’Ordine del Giorno.

Il Presidente dichiara il Consiglio Direttivo validamente costituito ed atto a deliberare con pienezza di poteri sugli argomenti posti all’Ordine del Giorno.
Svolge le funzioni di Segretario Fabio Rao. 

Partecipano alla discussione i Soci: Roberto Taverna e Nadia Simonato 

Punto 1 O.d.G. 

(Approvazione verbale precedente Consiglio Direttivo)
Il verbale del Consiglio Direttivo del 18 giugno 2010 viene riletto integralmente e riconfermato all’unanimità. 

Punto 2 O.d.G.
(Nomine Commissione Esaminatrice)
Vengono nominati i componenti della Commissione Esaminatrice:

  • ·Andreana Spinola
  • ·Attilio Somenzi
  • ·Carla Pola
  • ·Claudio Micalizzi
  • ·Elisabetta Anselmi
  • ·Gabriella Poli
  • ·Gianni Barina
  • ·Giuliana Fusaro
  • ·Giusy Santonastaso
  • ·Luciano Valerio
  • ·Mary Leccisi
  • ·Maurizio Parini
  • ·Nadia simonato
  • ·Paola Frondoni
  • ·Roberto Lazzaro
  • ·Silvia Mori 

Il primo impegno della nuova Commissione Esaminatrice è l'elezione al suo interno del Presidente e del Segretario in modo da essere completamente operativa al più presto in vista della sessione d'Esame autunnale. In attesa di tale espletamento il Consiglio Direttivo conferma pro tempore il Presidente uscente, Gabriella Poli, ed il Segretario uscente, Carla Pola.
Il Consiglio Direttivo richiede al Presidente entrante della Commissione Esaminatrice di sottoporre all'approvazione del Consiglio Direttivo la lista dei Commissari abilitati a presiedere le sessioni d'Esame presso le Scuole.
Dopo la ratifica del Curriculum Fis e della normativa per l'Esame presso le Scuole, uno dei primi compiti della nuova Commissione dovrà essere quello di aggiornare "La Guida al Candidato" sulla base di tali documenti. 

Punto 3 O.d.G. 

(Nomine Istituto Culturale: Direttore, Comitato Operativo e Comitato Tecnico Scientifico)
Vengono nominati il Direttore ed i Componenti dell'Istituto Culturale.
DIRETTORE: Attilio Somenz
COMITATO OPERATIVO:

  • Attilio Somenzi
  • Fabrizio Bonanomi
  • Franca Bedin
  • Gianpiero Brusasco
  • Giuliana Fusaro
  • Luciano Valerio
  • Maria Silvia Parolin
  • Roberto Taverna
    COMITATO TECNICO SCIENTIFICO:
  • Prof. Carlo Di Stanislao
  • Prof. Emilio Del Giudice
  • Prof. Giulia Boschi
  • Dott. Vito Marino
  • Attilio Somenzi
  • Fabrizio Bonanomi
  • Franca Bedin
  • Gianpiero Brusasco
  • Giuliana Fusaro
  • Luciano Valerio
  • Maria Silvia Parolin
  • Roberto Taverna 

Punto 4 O.d.G.
(Altre nomine)
Renato Zaffina, Responsabile Regionale della Calabria, viene nominato Coordinatore dei Responsabili Regionali. Il Coordinatore è autorizzato ad organizzare una riunione annua di tutti i Rappresentanti Regionali ed è invitato a riferire in merito al Consiglio Direttivo.
Fabrizio Bonanomi viene confermato quale Direttore di Shiatsu News.

Viene esaminata ed approvato la relazione di Monica Borio sull'attività del Gruppo Arte e Shiatsu (vd. Allegato).
Vengono conferiti i seguenti incarichi di Responsabile di Progetto:

  • Angela Carlone: Gruppo Immagine
  • Luciano Ardesi: Tocchiamo il cuore dell'Abruzzo
  • Monica Borio: Arte e Shiatsu
  • Nadia Simonato: Convenzioni
  • Renato Zaffina: Shiatsu e Scuola
    I Responsabili di Progetto che non hanno ancora provveduto sono invitati a far pervenire al Consiglio Direttivo una relazione sintetica sugli obiettivi e sul piano di lavoro per il prossimo anno e sulle eventuali necessità economiche. 

Punto 5 O.d.G.
(Incarichi dei Consiglieri)
Alessandro Chiapperi viene nominato Vice Presidente.

Alberto Giunta è incaricato per l'organizzazione del Convegno 2011.

Barbara Allegrezza è incaricata per la riorganizzazione del data base storico dei Punti Ecos.

Danila Franceschini è incaricata di organizzare il trasferimento dell'ufficio di Milano.

Danila Franceschini, assieme a Renzo Chiampo, dello Studio Gamma, è incaricata di collaborare con Luciano Ardesi alla progettazione del nuovo sito.

Transitoriamente i Consiglieri rieletti conservano gli incarichi e le deleghe precedenti.

Gli incarichi e le deleghe dei singoli Consiglieri verranno rivisti nel corso di una prossima riunione. 

Punto 5 O.d.G.
(Sito)

Si delibera di richiedere altre offerte per la realizzazione del sito. Luciano Ardesi è incaricato di procedere in tal senso. 

Punto 6 O.d.G.

(Eventuali e varie) 

I prossimi incontri del Consiglio Direttivo si terranno nei giorni:

  • · 7,8 luglio a Rimini per la preparazione del Convegno 2011 con la sola presenza dei Consiglieri coinvolti
  • · martedì 7 settembre a Milano
  • · giovedì 21 ottobre a Roma in occasione degli Stati Generali del Colap
  • · lunedì 29 novembre a Milano 

Il Convegno Nazionale si terrà a Rimini dal 1 al 3 aprile 2011.

L'Assemblea Nazionale Ordinaria si terrà a Milano sabato 18 giugno 2011. 

Il presente verbale viene inviato in copia per conoscenza a tutte le cariche Fis per favorire la comunicazione interna e la partecipazione. 

Il Presidente, constatato che più nessuno chiede la parola, dovendosi di conseguenza considerare esauriti gli argomenti posti all’O.d.G., previa lettura ed unanime approvazione del presente verbale da parte degli intervenuti, dichiara sciolta la riunione del Consiglio alle ore 17 del giorno 19 del mese di giugno. 

       Il Segretario                                                                                    Il Presidente

     (Fabio Rao)                                                                            (Giuseppe Montanini)

 

 

concluso il Corso tenuto dal Maestro Onoda sullo stile AZE

Si è concluso il Corso tenuto dal Maestro Onoda sullo stile AZE: un grande successo per l’alta qualità del suo insegnamento.

Ringraziamento di Roberto Taverna al termine del Corso del Maestro Onoda il 18 Luglio 2010

Al termine di questo vero e proprio Corso tenuto dal Maestro Onoda vorrei dire alcune parole:

innanzi tutto grazie a tutti voi, e a coloro che oggi non sono presenti,  che avete partecipato con impegno, con grande serietà e con spirito di sacrificio affrontando il caldo stressante di questi giorni. E’ proprio la serietà e l’impegno di persone come voi che garantisce qualità a una Scuola, a una Associazione, a un movimento. E il movimento dello Shiatsu ha proprio bisogno di questo per affermarsi e rivendicare con forza il suo diritto ad uno spazio autonomo e legittimo. Grazie di cuore.

In questo Corso sono stati presenti insieme a noi altre Organizzazioni del metodo Namikoshi e quindi grazie:

all’Upter Sport con la sua Direttrice didattica Giusy Santonastaso, che oggi non ha potuto essere presente, ma che ringrazio e insieme a lei il mio grazie va a Simona de Bellonia a Rossella Cipollina, a Nelly Cordova a Stefano Germoni, a Raffaella Libori, a Marco Serafino;

all’AINS con il suo Presidente Sandro Chiapperi e Mary Leccisi, due figure storiche del metodo Namikoshi in Italia. Alessandro è stato per tanti anni il più stretto collaboratore del Maestro Rudy Palombini nell’Associazione AIS e Mary è stata la sua collaboratrice diretta nella Scuola per oltre 20 anni e insieme a loro a Daniele Chiapperi, a Roberto Frazzetta e a sua moglie Federica de Angelis;

all’AVISN per la presenza di un suo valido esponente qual è Giancarlo Di Pietro che mi auguro possa essere una risorsa per l’unità dello Shiatsu Namikoshi e dei Volontari Marcello Di Pietro, Paolo Gianfranceschi, Daniela Moro e Paolo Nardelli;

alla Associazione Vivere Vivendo per la presenza del suo Presidente Giampiero Cambi e dei Volontari Anna Maria Ascenzi, Tiziana Baldoni, Daniela Forti, Antonio Mascioli, Stefano Morellato, Carlotta Santini, Giada Traballoni e lascio per ultima Rosa della Rocca per sottolineare che oltre al sacrificio splendido e impagabile di tutti i Volontari lei ne fa uno in più, davvero straordinario, venendo a Roma da Eboli per dare concretamente la sua solidarietà a chi ne ha bisogno.

Lasciatemi ancora ringraziare due persone importanti e non solo per me: Ivano Nardi che è stato fra i fondatori dell’APIS, insegnante nella nostra Scuola per tanti anni, professionista serio, impegnato a cui mi legano cari ricordi e Oliva Armeni, che non è qui per completare un curriculum formativo avendolo già completato da tempo ed essendosi diplomata in Naturopatia, ma per pura passione, come Ivano, per il desiderio di arricchire le sue conoscenze, per soddisfare il suo bisogno di ricerca. Un esempio per tutti noi.

E poi un grazie speciale a Flavia De Ambrosis, responsabile della Segreteria, con la quale tutti voi avete avuto a che fare per concordare le vostre presenze, per avere notizie, per essere incoraggiati e convinti a partecipare  e a Alberto Giunta un amico per tutti voi e un grande collaboratore e amico per me, che ha curato l’organizzazione sopperendo con la sua generosità agli inconvenienti, alle carenze, ai problemi che la sede del Corso presentava, una persona sempre disponibile e indispensabile. Grazie cari Flavia e Alberto siete davvero due persone stupende.

E poi un grazie con tutto il mio cuore a una Dirigente e a una Insegnante di questa Scuola, fra le più preparate che possiamo trovare in una Scuola di Shiatsu, che si è accollata anche l’onere di guidare con grande capacità l’APIS, una persona senza la quale non saremmo riusciti a fare la lunga strada che abbiamo fin qui compiuta. Grazie cara Paola anche per aver dato voce, una voce chiara e comprensibile a tutti al Maestro Onoda e averci così permesso di seguire con attenzione e capire le cose importanti che abbiamo imparato in questo corso. A Paola va il ringraziamento speciale, oltre che la stima e l’affetto, di tutti noi e la testimonianza di una lunga ventennale amicizia che mi lega a lei saldamente.

E poi un grazie speciale ai protagonisti del Corso:

a Daigo Ohnuma che è stato il braccio destro del Maestro Onoda e che ci è stato prezioso con i suoi splendidi disegni e la sua assistenza discreta e allo stesso tempo importante;

e infine una grazie intenso, sentito, colmo di gratitudine al Maestro Shigeru Onoda. Il suo è stato un insegnamento alto, straordinario, convincente e generosissimo. Non si è risparmiato un solo momento, ci ha spinti al lavoro, all’apprendimento, ci ha incantato con la sua lucida capacità di rendere comprensibili i nessi fra la Medicina Tradizionale Cinese e la Medicina Occidentale; ha saputo entrare nei dettagli della tecnica da utilizzare nelle varie zone del corpo, illustrando con pazienza e ricchezza gli aspetti importanti dei singoli punti e dei modi in cui devono essere trattati, ricomponendo alla fine il quadro completo da cui emerge con chiarezza, in modo nitido l’unità, l’organicità dell’organismo umano. Abbiamo ripercorso passaggi importanti della tecnica base Namikoshi e ci siamo avventurati nello stile del Maestro Onoda, originale senza confusioni essendo sempre netta la distinzione fra la tecnica del Maestro Tokujiro Namikoshi e il suo lavoro originale e affascinante, frutto di una grande esperienza terapeutica e di insegnamento. Ho avuto la fortuna di essere allievo oltre che del Maestro Rudy Palombini, del Maestro e grande amico mio Denis J. Binks. Mi pare di poter dire che alla base della ricerca dei Maestri Denis e Onoda vi è una comune prospettiva culturale che io individuo nel tentativo assai riuscito di creare i necessari collegamenti fra visioni e medicine diverse quella orientale e quella occidentale. Se mi è concesso trovare una differenza mi pare di poter dire che il Maestro Denis aveva individuato una serie di trattamenti validissimi e specifici per una serie assai ricca di problemi, il Maestro Onoda ha creato un sistema completo, organico, che utilizza la tecnica base ma la trasforma, la arricchisce  e infine da vita ad uno stile nuovo: lo stile AZE. Un grande contributo per tutti noi, un nuovo terreno per il nostro lavoro e per la nostra ricerca. Dopo questo corso non siamo più gli stessi. Un grande risultato, caro Maestro Onoda, e di questo ti ringrazio a nome di tutti con affetto, con amicizia, con riconoscenza.

Ancora una breve considerazione: il mondo dello Shiatsu è un mondo di persone serie, oneste professionalmente preparate e generose. Abbiamo visto qui  quanti sono impegnati nel Volontariato, che noi apprezziamo e nei limiti delle nostre possibilità vogliamo sostenere. Il mondo dello Shiatsu e i suoi Operatori devono poter essere una risorsa per la salute delle persone nel nostro Paese, come lo sono in altri Paesi d’Europa e di altri continenti a cominciare dal Giappone.

Vorrei ricordare che il diritto alla salute venne riconosciuto fra i diritti fondamentali dell’Uomo dalla Rivoluzione francese, che non a caso aveva affidato allo Stato la sua tutela. La nostra Carta Costituzionale stabilisce con una norma di straordinaria civiltà che il diritto alla salute sia un diritto dell’individuo, non dei cittadini italiani esclusivamente.

Questo diritto nel nostro Paese è stato invece progressivamente sequestrato dalle corporazioni del mondo della Sanità: da diritto delle persone a ricevere le cure si è trasformato nel diritto delle corporazioni sanitarie a curare in via esclusiva, con tanto di garanzie sul piano penale: la previsione cioè del reato di abuso dell’attività sanitaria.

Ebbene in questi anni che ancora mi rimangono il mio impegno sarà in due direzioni: lavorare per l’unità del mondo dello Shiatsu e in primo luogo del nostro stile Namikoshi e poi combattere per ottenere il riconoscimento della figura professionale dell’Operatore Shiatsu, autonoma con la dignità che deve competere a qualunque lavoratore, senza più minacce, senza più offese, senza più prevaricazioni. Se ottenessimo questa conquista il nostro Paese avrebbe fatto anche un grande passo avanti verso la concreta libertà di scelta terapeutica da parte dei cittadini.

Grazie

Le foto

{gallery}conclusione_corso{/gallery}

Shiatsu 1° annualità 2010/2011

mani-shiatsu2



Stagione 2010/2011
:
Roma, nuovo inizio: 13/14 nov 2010; LE DATE SEGUENTI:
4/5 dic.2010; 15/16 gen.2011; 12/13 feb.; 12/13 mar.; 9/10 apr.; 14/15 mag.; 11/12 giu.; 2/3 lug.2011 il W.E. di ottobre sarà recuperato in data concordata con gli allievi
Sede principale: Roma - Le altre regioni: Valle d'Aosta, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana. Umbria, Puglia, Sardegna.
Per saperne di più entra nella sezione o scarica il programma in Word o PDF

Shiatsu 2° annualità

mani-shiatsu2
Dieci seminari specialistici per un totale di 200 ore (Roma).
Aperti agli operatori shiatsu di ogni scuola e stile.
Sono previsti seminari extra, come quelli internazionali o interstile, validi comunque ai fini dell'iter formativo.
logo piccolo

Dove siamo

A.P.S. Istituto di discipline bionaturali Denis Binks
Via della Vite, 27
3° Piano, Int.: 9
00187 Roma

Contattaci

telefono: 06 69941440
Email: scuola@apis.it

Seguici su:

Newsletter

Orari segreteria

lunedì dalle 9.00 alle 13.00  telefono 0669941440 (informazioni e visite in sede)
mercoledì dalle 9.00 alle 13.00  telefono 0669941440 (informazioni e visite in sede)
venerdi dalle 9.00 alle 13.00  telefono 0669941440 (informazioni e visite in sede)